Main Page

IL TEMPIO DELL’APOCALISSE (sinossi generale)

La storia sin qui . . .

Dopo la caduta delle terre di Silvanesti avvenuta per mano dell’Impero, gli elfi, scacciati dalle loro terre e costretti ad unirsi per la sopravvivenza ai loro simili , Qualinesti e Kagonesti, sono diventati un popolo errante alla ricerca di una nuova patria.

la Solamnia rimasta in disparte, probabilmente per dissidi interni, si trova ora a fronteggiare una probabile invasione. L’impero, dal canto suo non ha ancora dimostrato la volontà di espandersi nel Goodlund, e per il momento sembra accontentarsi della recente conquista. (In realtà i Minotauri hanno terminato la loro guerra di espansione. Hanno raggiunto il loro obiettivo, e sono riusciti là dove nessun esercito è mai riuscito prima. Passeranno i prossimi decenni a “riadattare” le terre degli Elfi alle proprie esigenze, a consolidare i nuovi confini, a riorganizzarsi, a erigere le nuove chiese, a reinstaurare i legami della casate con la casata reale, e a sorvegliare i confini a Est dove pare stia nascendo una nuova nazione di Orchi Irda… ).

Più a Est dopo la caduta e la morte di Thakisis , i rimasugli di quel che un tempo era l’impero che aveva messo a ferro e fuoco tutto l’Ansalon, e fallito il tentativo di Mina, rimangono alcune città, (tra cui Neraka ricostruita) unite sotto una specie di Lega libera dei Mercanti. Organizzate come piccole città stato ma senza un vero e proprio esercito. Qui è possibile trovare ogni genere di merce, soprattutto di illegale.
A condurre queste città sono gli eredi dei signori dei draghi, che grazie al controllo che i cavalieri del teschio hanno sempre avuto sui templi, sono riusciti a mantenere il controllo sulle altre famiglie e sulle vie commerciali, soprattutto le rotte navali sull’oceano a Est, dalle quali provengono la maggior parte dei profitti. Per il momento non sembrano interessati a fare alcunché.

a Nord l’impero di Nordamarr è rimasto pressoché invariato, neutrale a quasi tutte le guerre, (fatto eccezione per la signoria del Drago delle Armate del nord), ha sempre prosperato e tenuto lontano
ospiti indesiderati grazie anche alle buone doti diplomatiche del Califfato.

Main Page

Il Tempio dell'Apocalisse Marcusevolution